Home
Presentazione
Regolamento
Associati
Club
Forum
News

1) Il nome dell’Associazione è Genius loci.
2) La sede sociale è stabilita presso Viticoltori De Conciliis in Località Querce 1, 84060 Prignano Cilento (Salerno), Italia.
La sede operativa sarà presso il Presidente in carica.
3) Associati Promotori sono tutti i produttori che il Consiglio Direttivo ammetterà entro il 30 settembre 2005.
4) La lingua ufficiale dell’Associazione è l’inglese, affiancato dalla lingua del Presidente in carica che avrà l’obbligo di traduzione in inglese dei documenti.
5) Viene stabilita una quota annuale di 500 Euro.
6) Gli associati Promotori verseranno in un’unica soluzione all’atto costitutivo tre annualità (1.500 Euro).
7) Viene stabilito un contributo di ingresso all’Associazione pari a 1.500 Euro non rimborsabili; gli Associati Promotori sono esentati da tale contributo.
8) Perché un vino possa entrare nell’Associazione deve contenere solo vitigni presenti sul quel territorio prima dell’epidemia fillosserica.
9) Perché un vino possa entrare nell’Associazione deve avere una caratteristica propria che lo contraddistingua dagli altri vini prodotti dall’Associato, caratteristica tale da renderlo un prodotto unico.
10) Perché un vino possa entrare nell’Associazione deve essere commercializzato solo sul proprio territorio come indicato nella relazione di proposta d’affiliazione; l’Associazione si riserva la possibilità di vendere tramite il proprio sito internet i vini aderenti all’Associazione.
11) Perché un vino possa rimanere nell’Associazione, il produttore ha l’obbligo di dichiarare i punti vendita, all’interno del proprio territorio, presso i quali il suo vino è reperibile.
12) La proposta di affiliazione avviene tramite l’invio di quattro bottiglie (due al proprio Segretario Nazionale e due alla sede operativa) del vino con il quale si intende partecipare all’associazione stessa; le bottiglie saranno correlate da una relazione nella quale il proponente redige la scheda tecnica del vino e ne indica, motivandolo, il territorio di diffusione. Il Segretario Nazionale scrive per il Consiglio Direttivo un proprio parere non vincolante; tale parere del Segretario Nazionale deve contenere anche elementi di valutazione etica sul proponente; la decisione finale sarà del Consiglio Direttivo e sarà inappellabile.
13) Di ogni annata del vino con il quale si aderisce all’Associazione, il produttore dovrà inviare bottiglie all’Associazione, in numero adeguato, che saranno così ripartite: 6 al proprio Segretario Nazionale (che dovrà redigerne, sulla scorta delle informazioni fornite dal produttore, la scheda tecnica), 2 a ogni altro Segretario Nazionale, 2 all’Associazione per il proprio Museo, 2 a ogni Associato Fondatore, 2 a dieci associati estratti a sorte fra i presenti in occasione dell’Assemblea annuale. Lo scambio di bottiglie fra gli Associati ha il valore della condivisione delle informazioni che ogni bottiglia porta con sé, così come del dono fra amici: a simboleggiare lo spirito di comunanza che è fondamento di Genius loci.
14) Tutte le bottiglie dei vini aderenti all’associazione dovranno essere chiaramente riconoscibili mediante l’apposizione del logo dell’Associazione sull’etichetta o sulla controetichetta.
15) È fatto obbligo agli Associati di partecipare all’Assemblea annuale. Gli Associati che, senza giustificato motivo, saranno assenti per due anni consecutivi perderanno automaticamente la qualifica di Associato.
16) È fatto obbligo agli Associati di numerare le bottiglie.
17) È fatto obbligo agli Associati di devolvere 0,25 Euro a bottiglia venduta a favore dell’Associazione.
18) È fatto obbligo agli Associati di devolvere una percentuale, a scelta del produttore, a bottiglia venduta a favore dell’Onlus INTERNATIONAL HELP, con sede in Torino.
19) Si consiglia agli Associati di piantare l’Hortus genii con una barbatella per ogni Associato. Tale Hortus genii porta il simbolo del radicamento e della crescita insieme, principi fondanti della nostra Associazione. Qualora l’Associato perda la qualifica di Associato il suo Hortus verrà ufficialmente disconosciuto ma la sua barbatella continuerà a fruttificare con merito presso gli altri Horti geniorum. L’Hortus genii ufficiale sarà presso la Sede sociale.